Persona Politicamente Esposta (PEP): Chi è?


Esiste una definizione di soggetto p.e.p. o persona politicamente esposta?

Per garantire che un’impresa, un professionista o altro tipo di organizzazione soggetta agli obblighi 231, rispetti pienamente la normativa antiriciclaggio circa l’adeguata verifica della clientela, è fondamentale capire chi è una persona politicamente esposta (PEP).

A livello internazionale, prima del recepimento della quarta direttiva antiriciclaggio, risultava alquanto arduo individuare criteri certi per determinare un elenco di soggetti, qualificabili come PEP, essendoci ampi margini di discrezionalità nell’applicazione della normativa anti-moneylaundering. Tra l’atro, le definizioni internazionali di soggetti “pep” sono alquanto variegate e il Gruppo di Azione Finanziaria (FATF) o (Gafi in Italiano) ha pubblicato diverse raccomandazioni in materia.

In estrema sintesi, una Persona Politicamente Esposta è una persona che, per la sua posizione funzionale o sociale o per la sua influenza, presenta un rischio maggiore della generalità dei soggetti di essere coinvolta in casi di concussione o corruzione. Inoltre, essendoci lo stesso livello di rischio anche con riferimento ai soci d’affari e ai familiari stretti di tale persona, anche tali soggetti sono aggiunti alla lista PEP.

I criteri di base per poter stabilire chi sono persone esposte dal punto di vista politico

Chiunque si trovi in uno dei ruoli seguenti, dovrebbe essere considerato un potenziale soggetto PEP.

PEP in ruoli o funzioni governative e/o legislative

  • Membri di Assemble legislative o: Un esempio potrebbe essere il membro di un Parlamento nazionale
  • Organi esecutivi: Un soggetto PEP potrebbe essere rappresentato dal Capo di Stato, o dal Presidente del Consiglio dei Ministri fino ai ministri, ministry senza portafoglio e sottosegretari di Stato.
  • Ruoli diplomatiici: Ambasciatori, segretari di legazione e/o rappresentanti diplomatici sono senz’altro soggetti PEP.
  • Organi Giudiziari: sono persone politicamente esposte quanto meno i giudici delle Corti Superiori, la Corte Costituzionale, la Corte di Cassazione, il Consiglio di Stato e così via…
  • Aziende di proprietà statale: la qualifica di PEP potrebbe essere tipicamente associata a chiunque abbia rivestito il ruolo o espletato le funzioni di dirigente superiore in aziende partecipate dallo Stato. Tuttavia, anche gli ex membri del consiglio di amministrazione ed ex dipendenti dell’organizzazione (azienda partecipata) potrebbero mantenere un’influenza tale per essere contrassegnati come PEP.

 

PEP in Organizzazioni e Istituzioni

  • Istituzioni Finanziarie Centrali: esempi sono I membri del Consiglio di amministrazione della Banca d’Italia o della Banca Centrale Europea.
  • Forze Armate: Si pensi ai Comandanti Generali, ai vice Comandante Generali e ai Capi di Stato maggiore delle Forse Aramte.
  • Comitati Sportivi Internazionali:
    I membri dei Comitati sportivi possono essere influenzati per votare sulla decisione circa la collocazione di grandi eventi sportivi (esempio: Mondiali di Calcio),  o per la decisione circa l’affidamento dei contratti di fornitura nei luoghi dell’evento ecc., Per tali ragioni sono stati recentemente inclusi dal GAFI nell’ambito di significato della locuzione PEP.

Soggetti vicini ai PEP

Presentano lo stesso livello di rischio dei  PEP:

  • coloro che hanno stretti legami d’affari, proprietà di aziende, o si entità giuridiche, con soggetti pep.
  • Chiunque sia il beneficiario di un Trust, di una Fondazione o altra stata persona giuridica costituita e/o controllata da un soggetto PEP

Membri della Famiglia che sono considerati PEP

  • genitori e figli di PEP
  • Coniuge o partner
  • Fratelli
  • zii e zie
  • Anche gli affini e i membri della famiglia indiretti (come padrini e madrigne, adottanti e adottati) saranno considerati come persone esposte politicamente.

Nota: Ogni Paese può avere disposizioni normative diverse per la determinazione della definizione di soggetto PEP.

 

Chi sono i PEP per la legge Italiana?

Il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 maggio 2017 ha recepito in Italia la IV direttiva antiriciclaggio.

Le novità previste dal decreto sono tra l’altro:

  • L’Istituzione del registro dei titolari effettivi delle persone giuridiche e dei trust espressi;
  • La Definizione di persona politicamente esposta;

 

Secondo il decreto attuativo della direttiva le “persone politicamente e pubblicamente esposte” sono  le persone fisiche residenti sul territorio nazionale, o in altri Stati comunitari o extracomunitari, che occupano o hanno occupato importanti cariche pubbliche nonché i loro familiari diretti o coloro con i quali tali persone intrattengono notoriamente stretti legami, individuate sulla base dei criteri di cui all’allegato tecnico del decreto legislativo 21/11/2007 n. 231.

 

Allegato tecnico, Art. 1 – Persone politicamente esposte

  1. Per persone fisiche che occupano o hanno occupato importanti cariche pubbliche s’intendono:
  2. a) i capi di Stato, i capi di Governo, i Ministri e i Vice Ministri o Sottosegretari;
  3. b) i parlamentari;
  4. c) i membri delle corti supreme, delle corti costituzionali e di altri organi giudiziari di alto livello le cui decisioni non sono generalmente soggette a ulteriore appello, salvo in circostanze eccezionali;
  5. d) i membri delle Corti dei conti e dei consigli di amministrazione delle banche centrali;
  6. e) gli ambasciatori, gli incaricati d’affari e gli ufficiali di alto livello delle forze armate;
  7. f) i membri degli organi di amministrazione, direzione o vigilanza delle imprese possedute dallo Stato.

In nessuna delle categorie sopra specificate rientrano i funzionari di livello medio o inferiore. Le categorie di cui alle lettere da a) a e) comprendono, laddove applicabili, le posizioni a livello europeo e internazionale.

 

  1. Per familiari diretti s’intendono: a) il coniuge;
  2. b) i figli e i loro coniugi;
  3. c) coloro che nell’ultimo quinquennio hanno convissuto con i soggetti di cui alle precedenti lettere;
  4. d) i genitori.

 

  1. Ai fini dell’individuazione dei soggetti con i quali le persone di cui al numero 1 intrattengono notoriamente stretti legami si fa riferimento a:
  2. a) qualsiasi persona fisica che ha notoriamente la titolarità effettiva congiunta di entità giuridiche o qualsiasi altra stretta relazione d’affari con una persona di cui al comma 1;
  3. b) qualsiasi persona fisica che sia unica titolare effettiva di entità giuridiche o soggetti giuridici notoriamente creati di fatto a beneficio della persona di cui al comma 1.

 

  1. Senza pregiudizio dell’applicazione, in funzione del rischio, di obblighi rafforzati di adeguata verifica della clientela, quando una persona ha cessato di occupare importanti cariche pubbliche da un periodo di almeno un anno i soggetti destinatari del presente decreto non sono tenuti a considerare tale persona come politicamente esposta.

About Ce.S.F.I.

Siamo il Ce.S.F.I. (Centro studi sulla fiscalità internazionale), con sede in Milano (MI), via Felice Casati n. 20. Per richieste, quesiti e/o collaborazioni, ti invitiamo a lasciarci un messaggio nell'apposita pagina "Contatti".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *