La Tassazione degli Enti Non Commerciali

Sono enti non commerciali residenti gli enti, pubblici o privati, diversi dalle società, nonché i trust, che:  non hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali; sono residenti nel territorio dello Stato. Rientrano nella definizione di enti non commerciali, anche gli enti che svolgono un’attività commerciale purché in via secondaria; qualora l’esercizio dell’attività commerciale […]

Il Regime di Partecipation Exemption (pex) previsto dal TUIR

La Partecipation Exemption (PEX) delle plusvalenze Ai sensi dell’art. 87 del TUIR esistono plusvalenze che, a determinate condizioni, non concorrono alla formazione del reddito. Esse sono relative alle partecipazioni in società, con o senza personalità giuridica, residenti o non, fatta eccezione per quelle partecipazioni in società semplici o enti ad esse equiparate. Queste plusvalenze fanno […]

Redditi d’Impresa: le Plusvalenze e le Sopravvenienze (artt.17, 58, 86, 87 e 88 del TUIR)

Concetto di plusvalenza Le plusvalenze sono componenti positivi straordinari del reddito d’impresa derivanti prevalentemente dall’incremento di valore di beni strumentali, cioè a beni appartenenti al patrimonio dell’impresa, la cui cessione non dà luogo a ricavi. Sono esempi di plusvalenze: il differenziale positivo tra il valore di cessione il valore d’acquisto di beni immobili e mobili strumentali, […]

Tassazione delle Persone Fisiche Non Residenti

Tassazione delle persone fisiche non residenti (artt.2,3,23 TUIR) Ai fini fiscali si considerano residenti in Italia le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta(183-184 giorni, per l’anno bisestile, anche non continuativi): risultano iscritte nelle anagrafi della popolazione residente hanno il domicilio nello Stato, cioè hanno stabilito la sede principale dei loro interessi […]

Bilancio d’Esercizio: Come Determinare l’Utile Fiscale dall’Utile Civilistico

Per capire come si determina l’utile fiscale partendo dall’utile civilistico, occorre: in primo luogo, osservare le norme civilistiche che disciplinano il bilancio di esercizio, che sono previste dal Codice Civile e dai principi contabili nazionali ed internazionali. in secondo luogo, individuare il rapporto tra le norme civilistiche e le norme fiscali di redazione del bilancio. […]

La Tassazione del Reddito delle Società Non Residenti (artt. 73, 151 e 152 TUIR)

La tassazione in Italia dei redditi delle società non residenti riguarda enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, nonché i trust, non residenti nel territorio dello Stato, che sono soggetti a IRES per i redditi che producono in Italia.   Il reddito si determina diversamente a seconda che si tratti di società ed […]

Regime del Margine IVA: Soggetti, Fatturazione, Metodi, Adempimenti Contabili

Regime del margine  – (artt. 36 – 40-bis, D.L. 41/1995, conv. con L. 85/1995)  Il D.L. 23.2.1995, n. 41 istituisce un particolare regime Iva (cd. regime del margine) per la cessione di beni mobili usati (riutilizzabili nello stato originario o previa riparazione) e di oggetti d’arte, d’antiquariato e da collezione, acquistati presso privati nel territorio dell’Unione Europea. […]

Che Cos’è la DICHIARAZIONE dei REDDITI?

E’ un atto con cui il contribuente comunica all’Amministrazione Finanziaria i redditi posseduti ad esso effettivamente imputabile, relativamente ad ogni singolo periodo di imposta. Con la dichiarazione dei redditi il contribuente evidenzia quelli che sono i redditi da lui posseduti nel periodo di imposta: così facendo, determina la base imponibile, che è la base di calcolo da cui partire […]

Obblighi delle Imprese: Tenuta della Contabilità, Fatturazione e Dichiarazione

La normativa fiscale prevede una serie di obblighi per il contribuente. Si tratta di prestazioni personali imposte al contribuente che mirano a garantire il corretto svolgimento del rapporto tributario. Affinché lo Stato possa accertare e vantare un credito nei confronti del soggetto passivo, quest’ultimo deve rendere nota all’Amministrazione la propria situazione economica fiscalmente rilevante, attraverso l’adempimento di obblighi formali […]

Principio Capacità Contributiva, art. 53 Cost.

Il principio della capacità contributiva è sancito dall’art. 53, comma 1), Cost.: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”. Possono costituire oggetto di tassazione solo quei fatti economicamente valutabili (come, ad esempio, un incremento patrimoniale) che evidenziano l’attitudine, l’idoneità del soggetto a contribuire alle spese pubbliche sostenendo l’onere economico derivante dal tributo. Questo è […]